10/02/08

Annozero 7/02... e la stampa tace


AnnoZero - 7-febbraio

Una trasmissione dal grosso impatto emotivo e significativa di quello che è il vissuto, il sentire di un largo strato della gente comune.. di destra come di sinistra. Rabbia? si certo, ma anche disperazione, nessuna speranza, senso d'impotenza e di abbandono nel constatare di non avere nessun interlocutore valido e credibile nella politica. Perchè purtroppo il pietoso spettacolo della Prestigiacomo e di Colombo non aveva bisogno di commenti... Assistendo da casa provavo solo un forte senso di vergogna e di umiliazione di fronte a quei ragazzi.
Eppure nessun giornale nei giorni seguenti ha trovato che era il caso di commentare quella puntata.. di recepire non solo il messaggio, ma anche la disperata richiesta per una politica più pulita e vicina alla gente tutta e non solo ai propri famigli o amici degli amici.
Quella che vediamo giorno dopo giorno è una politica che con i suoi modi invita a non andare a votare, ma non credo che esista il "partito del non voto", non è mai esistito e soprattuto non è mai servito se non a fare il gioco dei peggiori in campo. Siamo delusi, senza fiducia, arrabbiati, depressi, ma abbiamo ancora il diritto-dovere di scegliere in quale parte del campo stare e di fare dei distinguo. Proprio tutti uguali? tutti ugualmente disonesti e corrotti? Penso di no, che qualche differenza ci sia e allora posso ancora scegliere e voglio farlo... se non altro perchè altrimenti c'è solo il peggio del peggio.

2 commenti:

TopGun [Ace In The Storm] ha detto...

è dura andare a votare.

piasolo ha detto...

Durissima, hai ragione, ma il mio DNA mi impedisce di comportarmi diversamente... e non perchè penso che sia il "meno peggio", ma perchè ho ancora voglia di sperare che sia il meglio.
pia